Prendeva l’autostrada senza mai pagare: ecco cosa faceva

Il sogno di quasi tutti noi è quello di poter viaggiare liberamente sulle strade italiane senza doversi inesorabilmente fermarsi ogni volta al casello e lasciare parte dei nostri soldi, magari dopo file chilometriche. Purtroppo il sogno è destinato a rimanere tale in quanto soluzioni legali non esistono.

Quello che ha visto protagonista un uomo di 48 anni è un metodo che di legale aveva ben poco, visto che scoperto il trucco è stato fermato e denunciato con conseguente sequestro dell’auto. Un uomo napoletano residente a Caserta ed un marocchino di Chieti sono riusciti per mesi a truffare Autostrade per l’Italia, per una somma complessiva pari a 17mila euro.

Ogni volta che i due si trovavano in prossimità di un pedaggio, e quindi di un’uscita autostradale, si accodavano al veicolo che li precedeva e superavano così la sbarra prima che questa si potesse abbassare. Dai dati emersi e pubblicati, si legge che l’italiano a bordo della sua Nissan Micra con targa polacca, è riuscito per ben 163 volte a passare nella corsia telepass di Roma Sud, Napoli e Nola senza mai versare il pedaggio “risparmiando” un totale di 14mila euro. Ci è andato più cauto il marocchino che, con la sua Fiat Multipla, si è limitato a tratti meno costosi: per 171 transiti “gratis” ha truffato per 3 mila euro.