Francia sotto assedio: attentati a Parigi, 128 morti. Papa Francesco: tutto questo non è umano

Drammatiche notizie giungono dalla Francia: in serata, a pochi passi dallo Stade de France di Parigi dove era in corso il match amichevole Francia-Germania, ci sono state diverse esplosioni. Sempre in città, negli stessi attimi, sparatoria in una nota sala concerti, la Bataclan, che si trova lungo la rue de Charonne e non lontano dalla sede di Charlie Hebdo. Inoltre alcuni colpi di kalashnikov sono stati esplosi in un ristorante sulla rue de Charonne.

Ci sono ben centoventotto morti, decine di feriti e cento persone prese in ostaggio. Seguiranno aggiornamenti.

Leggi tutti gli speciali:

ore 22.50 – Le agenzie di stampa parlano di sessanta persone prese in ostaggio alla sala concerti Bataclan. Inoltre viene riferito che uno degli attentatori è stato ucciso.

ore 22.55 – Allo Stade de France è ancora in corso il match Francia-Germania. Sulle tribune era presente anche il presidente François Hollande che, per motivi di sicurezza, è stato subito fatto allontanare.

ore 23.00 – Appena battuta la notizia che gli attentatori hanno gridato “Allah è grande“. Intanto sono tre i morti e almeno dieci i feriti dell’attentato nei pressi dello stadio. Ricordiamo ancora che la partita non è stata sospesa ed è terminata da pochi istanti. Bisognerà tenere sott’occhio anche il deflusso del pubblico dallo Stade de France.

ore 23.04 – La polizia francese ha appena annunciato che i morti sono saliti a ventisei.

ore 23.05 – Adesso la stampa francese parla di trenta vittime. Il bollettino continua tristemente a salire.

ore 23.10 – Gli spettatori che hanno assistito a Francia-Germania sono ancora all’interno dello stadio. Già nella mattinata c’era stato un allarme bomba nell’albergo che ospitava i giocatori tedeschi, costretti ad abbandonare l’edificio.

ore 23.14 – Come era temibile, l’Isis ha appena rivendicato i tre attentati.

ore 23.17 – Queste le immagini che giungono dall’interno dello Stade de France dove gli spettatori sono radunati sul campo di gioco.

stade-de-france-attentato

ore 23.25 – L’Ansa parla di sessanta morti. Intanto conferme sui tre attacchi che sono stati coordinati e dalla stessa organizzazione, come successe per Charlie Hebdo.

ore 23.30 – La polizia francese ha comunicato che sono oltre cento gli ostaggi in mano ai terroristi al Bataclan, la sala concerti dove stavano suonando gli Eagles of Death Metal (leggi chi sono).

ore 23.32 – Sparatoria in corso al Bataclan: potrebbe essere il blitz della polizia. Tutto da confermare.

ore 23.35 – È in corso una sparatoria, in una quarta zona diversa dalle tre precedenti. Parigi adesso davvero sotto assedio.

attentato-parigi

ore 23.39 – Intanto è stato pubblicato in rete un video in cui si sente l’esplosione allo Stade de France: guarda il video.

23.50 – Obama sta parlando alla Casa Bianca: “Siamo vicini al popolo francese. Cercheremo di capire tutti i dettagli dell’accaduto, siamo in contatto con il governo francese a cui mandiamo il nostro supporto e le nostre condoglianze, sopratutto alle famiglie delle vittime. Ho deciso di non chiamare in questi momenti Hollande poiché avrà molto da fare: ci eravamo sentiti poche ore fa e ci sentiremo nuovamente nei prossimi giorni per collaborare“.

obama

23.55 – Parla adesso Hollande: “Abbiamo mobilizzato tutte le forze possibile per mettere in sicurezza tutte le persone. Abbiamo chiesto rinforzi militari per essere sicuri che non ci siano altri attentati. Chiuderemo le frontiere per non permettere di entrare a chi vorrà fare attentati ed uscire a chi ha commesso crimini. Un pensiero per le vittime, i feriti, le loro famiglie. Dobbiamo essere uniti e di fronte al terrore la Francia deve essere forte“.

hollande

ore 00.01 – “Stanno uccidendo tutti, uno per uno” ha detto uno dei testimoni riferendosi ai cento ostaggi al Bataclan. Non ci sono confermo da parte della polizia.

ore 00.05 – Ovviamente ancora caos sul numero delle vittime: fonti parlando di sessanta morti, altri di trentacinque. Una serata comunque nera per Parigi e la Francia.

ore 00.10 – Intanto è arrivato un messaggio, tramite Facebook, del premier Matteo Renzi: “Insieme ai nostri fratelli francesi, contro l’atroce attacco a Parigi e all’Europa“.

ore 00.15 – Uno degli ostaggi, contattato telefonicamente, ha purtroppo confermato quanto annunciato poco fa: i terroristi stanno freddando, uno dopo l’altro, gli ostaggi.

ore 00.23 – L’attentato allo Stade de France è stato fatto da due kamikaze, provocando quaranta morti. L’esplosione che si sente durante Germania-Francia (guarda il video) è quindi uno dei due terroristi che si fa saltare.

ore 00.30 – Su facebook le shoccanti testimonianze di uno degli spettatori presenti al concerto al Bataclan: “Sono vivo. Ho solo dei tagli… Una carneficina… Cadaveri ovunque“. Pare che anche gli Eagles of Death Metal siano tra gli ostaggi.

ore 00.39 – Stando ad alcune testimonianze gli Eagles of Death sarebbero riusciti a fuggire dal locale. Si attendono conferme.

ore 00.43 – La polizia annuncia che sono sette i punti della città colpiti dagli attentatori: Stade de France, Rue Alibert, Bataclan Boulevard Voltaire, Rue Beaumarchais, Rue Faidherbe e Rue Charonne.

ore 00.46 – Un blizt della polizia al Bataclan ha salvato dieci persone.

ore 00.51 – Uccisi due terroristi al Bataclan.

ore 1.02 – Stade de France definitivamente evacuato. Anche le squadre hanno lasciato lo stadio.

ore 1.08 – Arrivato un messaggio su facebook da parte degli Eagles Of Death Metal: “We are still currently trying to determine the safety and whereabouts of all our band and crew. Our thoughts are with all of the people involved in this tragic situation“.

ore 1.11 – La polizia francese: “Al Bataclan una vera e propria carneficina“.

ore 1.15 – Il bollettino delle vittime: oltre cento morti al Bataclan che si aggiungono ai quaranta dello Stade de France per un totale di 140 persone morte.

ore 9.00 – Tra i feriti ci sarebbero anche due italiani.

ore 12.00 – Si ha un bollettino ufficiale della situazione: sono 128 i morti accertati, 192 i feriti di cui 80 in gravi condizioni.

ore 12.10 – “Sono vicino al popolo francese, ai famigliari delle vittime e prego per tutti loro. Questo non è umano ” ha detto Papa Francesco pochi minuti fa in un’intervista esclusiva per TV2000 con Lucio Brunelli.

ore 12.35 – Il comitato e sicurezza pubblica si è riunito al Viminale questa mattina. È in corso una conferenza stampa in cui Angelino Alfano sta parlando riferendo quanto accaduto: “Allerta elevata al livello 2, pronti corpi speciali dell’esercito“. Continua poi elencando i numeri messi in atto in Italia nella lotta al terrorismo: “147 persone arrestate e 259 sono stati espulsi nel 2015. Anche in queste ore ci sono sono stati espulsi dal nostro paese“.

alfano-parigi

ore 13.40 – Identificati due degli attentatori: uno aveva passaporto siriano, l’altro è un francese.

ore 13.55 – Il mondo del calcio italiano si fermerà per un minuto su tutti i campi: leggi la news.

ore 16.00 – Risulta ancora irrintracciabile Valeria Solesin, ragazza italiana che si trovava al Bataclan.

ore 16.50 – La Francia non si fermerà: lunedì scuole aperte. Ci sarà un minuto di silenzio e sarà suonata la marsigliese.

AGGIORNA LA DIRETTA