Attentato Parigi: c’è una dispersa italiana

Ore di angoscia per una famiglia veneziana che non ha nessuna notizia dalla figlia Valeria Solesin. In seguito all’attentato che ha colpito la città di Parigi, la ragazza di 28 anni, che si era trasferita a Parigi per un dottorato, risulta rintracciabile.

Valeria si era recata alla sala concerti Bataclan per assistere al concerto Eagles of Death Metal, insieme al suo fidanzato Andrea Ravagnan. Insieme a loro c’erano anche la sorella di Andrea ed il suo ragazzo, tutti residenti nel comune di Dro, in provincia di Trento. I quattro ragazzi erano tra gli ostaggi del Bataclan ma sono riusciti a mettersi in salvo: nella confusione, mentre scappavano, la ragazza avrebbe perso contatto con i conoscenti e da quel momento nessuna notizia. Un’amica ha poi ritrovato a terra la borsetta di Valeria con all’interno il telefono cellulare.

La notizia positiva, come confermato dalla madre di Valeria, è che il nome della ragazza non compare nella lista delle vittime. Nonostante ciò, come riferito anche dalla Farnesina, nessuna traccia della ragazza che potrebbe essere tra i feriti: negli ospedali informazioni blindatissime ed al momento non è possibile avere ulteriori notizie.