Strage in California: assalto in un centro di servizi sociali, almeno 14 morti

Ennesima strage colpisce la California: nella serata di oggi, mercoledì 2 dicembre, alcuni uomini con vestiti militari hanno fatto irruzione in un centro di servizi sociali situato a San Bernardino e hanno aperto il fuoco contro le persone. Ci sarebbero 12 morti ed una ventina di feriti. La polizia cerca tre uomini bianchi.

Seguono aggiornamenti

ore 21.50 – Sul posto stanno arrivando anche gli artificieri: all’interno dell’edificio è stato infatti trovato un pacco sospetto: si pensa ad una bomba.

ore 21.54 – La CNN parla di otto morti. C’è, ovviamente, ancora molta confusione sul posto e non si hanno notizie certe per il momento.

ore 21.57 – L’edificio preso di mira, l’Inland Regional Center, è un centro per assistenza disabili.

ore 22.08 – Il pacco sospetto è stato fatto brillare usando un robot.

ore 22.10 – Continua la caccia ai tre uomini: stando al racconto dei testimoni, gli uomini oltre a vestire militare avrebbero avuto delle maschere per coprire il volto ed erano armati di fucili.

ore 22.13 – “Un uomo armato è entrato dentro ed ha iniziato a sparare. Ho visto tanti corpi senza vita” ha raccontato una testimone.

ore 22.15 – La polizia sta cercando un Suv nero, auto che sarebbe stata avvistata da un testimone mentre lasciava velocemente la zona del luogo dove è avvenuta la sparatoria.

ore 22.55 – “Troppe sparatorie, basta. Il Congresso deve fare di più per prevenire la violenza delle armi da fuoco” è stato il primo commento di Barack Obama.

ore 23.15 – Sarebbero almeno 14 i morti accertati e 40 i feriti.

Advertisements