5 serie tv da non perdere per gli appassionati di tecnologia

Il mondo della tecnologia si è evoluto in maniera incredibile negli ultimi anni, tanto da introdurre molte nuove soluzioni che hanno attirato l’attenzione di milioni di utenti. Tutto ciò ha dato vita ad una crescente passione per la tecnologia. Sempre più utenti, infatti, si ritengono appassionati di tecnologia e si informano sulle nuove uscite. Tale passione ha spinto il mondo dello spettacolo a presentare numerose serie tv che parlano di tecnologia e affini. L’essere nerd è stato, infatti, raccontato in molti film e molte serie tv. Grazie all’aiuto del team di Serietvdavedere.com, scopriamo quelle da perdere per gli appassionati di tecnologia.

Black Mirror

Partiamo da una delle serie più seguite degli ultimi anni: Black Mirror. In ogni casa, in ogni scrivania, in ogni tasca ognuno di noi ha un “black mirror”, uno specchio nero della nostra esistenza del ventunesimo secolo (che esso sia una televisione, un computer, uno smartphone). Black Mirror è la serie tv che ci mette faccia a faccia con la realtà di questi tempi, facendoci rendere conto come la tecnologia ha invaso la nostra vita -e non solo in senso positivo.

Revolution

La nostra intera vita dipende dalla tecnologia, dall’elettricità vera e propria. Cosa accadrebbe se da un giorno all’altro questa smettesse di esistere? Bene, un giorno, inaspettatamente, questa scompare e il mondo viene catapultato in un mondo senza energia elettrica. E senza la moderna tecnologia, chi è in grado di spiegare il perchè?

Chuck

Cosa succede quando un ragazzo scarica accidentalmente segreti governativi nel suo cervello? E sì, proprio nel suo cervello. Come se avesse inserito una pen drive e avesse spostato documenti nella propria materia grigia. Ecco, questa è la storia di Chuck Bartowski, che da un giorno all’altro passa dall’essere un commesso in un negozio di tecnologia ad essere un “database umano”.

Person of Interest

Un ex assassino – o meglio, un ex agente della CIA presunto morto, John Reese, e un ricco programmatore, Harnold Finch, si “alleano” per salvare vite sfruttando la sorveglianza della città che, praticamente in tempo reale, invia loro le identità dei civili che stanno per essere coinvolti in crimini imminenti così da poter intervenire prima che questi avvengano. Ovviamente questa loro azione non passa inosservata, tanto da attrarre l’attenzione di due agenti della polizia newyorkese che Reese utilizza a suo vantaggio.

Silicon Valley

Tutto ruota intorno ad un gruppo di programmatori, e tra questi risalta Richard il quale sta lavorando su un progetto chiamato Pied Piper, una piattaforma musicale che permetta ai musicisti di rilevare effettiva originalità dei loro pezzi. Questa piattaforma viene tuttavia snobbata finché non si scopre che vi è contenuto un algoritmo di compressione di file più efficiente di quelli visti finora. Da qui parte il dissidio: vendere tutto per 10 milioni di dollari o continuare investendo 200 milioni di dollari?

About Luca Landoni 6452 Articles
Luca Landoni. Giornalista pubblicista iscritto all'ODG Lombardia, mi occupo di sport, musica, spettacolo, politica, gossip e cultura: insomma, tutto e il contrario di tutto. Amante degli sport olimpici e del calcio minore. Ho praticato calcio, tennis, atletica leggera, tiro con l'arco e Pokemon GO. Milanese emigrato, vivo in Trentino. Contatto: info@direttaradio.it