Charlie Hebdo non trova nuovi vignettisti

Charlie Hebdo sta per tornare in edicola dopo 50 giorni di stop con il numero 1179, ma il problema del settimanale francese è riuscire a trovare nuovi vignettisti per rimpiazzare coloro che sono morti nell’attentato di gennaio.

Il numero uscito dopo l’attentato ha venduto 8 milioni di copie, e gli abbonati sono saliti da 10.000 a 220.000, ma ora molti possibili collaboratori si sono tirati indietro per paura di nuovi attacchi mentre altri hanno chiesto di poter firmare con uno pseudonimo. Si sarebbero offerti solamente due autori.

In un’intervista concessa a Repubblica, un collaboratore della rivista – Patrick Pelloux – ha spiegato che nel numero in uscita non ci saranno nuovi omaggi alle vittime.

Prossimamente il comune di Parigi regalerà alla redazione nuovi uffici, che verranno utilizzati solo dopo essere stati resi sicuri.

 

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

About Stefano Beccacece 532 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media.