Due anziani: “C’è un fantasma. Se non c’è un prete non entriamo nella casa popolare”

Due anziani coniugi siciliani non vogliono entrare in una casa popolare di Bollate – in provincia di Milano – senza che prima l’appartamento sia stato benedetto da un prete.

Motivo? Come riporta il Corriere della Sera – l’alloggio sarebbe “abitato” dal fantasma di una donna. E sapete perché si troverebbe lì? Lo avrebbe “dimenticato” la precedente inquilina – una donna calabrese tornata nella terra natia – che nello stesso appartamento svolgeva il “mestiere” di fattucchiera. Avrebbe per questo evocatolo spirito attualmente “domiciliato” nella casa.

Avvisato della possibile richiesta d’aiuto Don Luca – parroco di Bollate centro ha detto di non essere stato ancora contattato e che non avrebbe nulla in contrario rispetto ad una speciale richiesta. Non si sa se i due coniugi riveleranno il motivo della necessità di una benedizione.

La storia del fantasma potrebbe non essere del tutto inventata. Si racconta che alcuni muratori operanti all’interno dell’alloggio sarebbero stati impauriti dallo spirito di una donna.

Lo stabile di Via Turati 40 – un caseggiato anni Settanta – è aflitto da vari problemi di manutenzione come ad esempio le infiltrazioni di pioggia ed asensori difettosi.

Stefano Beccacece (On Twitter @Cecegol)

About Stefano Beccacece 532 Articles
Stefano Beccacece nasce nel 1985 a Torino. Sino a pochi anni fa poeta - ha pubblicato due raccolte tra il 2006 ed il 2010 - ora fa prevalentemente il blogger con l'aspirazione di divenire giornalista pubblicista. Dal 2012 scrive di calcio e mass media.